Traditén

L'Amministrazione comunale di Charvensod organizza, sabato 28 dicembre dalle ore 19, nel borgo del Capoluogo, in collaborazione con le associazioni locali, la tradizionale veillà Traditen, che, per questa edizione, sarà un vero viaggio nel tempo.

Grazie ad un "elisir del Tempo" che verrà offerto al pubblico da un losco figuro all'inizio del percorso, in quello che è il Prologo della serata, il visitatore sarà trasportato ad altri tempi, a quasi cento anni or sono. Intraprenderà poi, lungo le vie del borgo, un percorso a tappe che svelerà momenti di storia come intrecciati, intessuti, a storie di Charvensod, messi in scena da attori locali, guidati dalla regista Paola Corti.

Sarà sempre il 28 dicembre, in tutte le stazioni, ma di quattro epoche diverse: 28 dicembre 1922, 28 dicembre 1945, 28 dicembre 1963 e 28 dicembre 1982.

Il percorso si chiuderà con un Epilogo al di là dello Spazio e del Tempo, dopo aver percorso le vie del borgo del Capoluogo e aver incontrato artigiani locali, espositori e piccoli produttori di Charvensod. Sarà possibile inoltre la visita a mostre ed esposizioni nonché, grazie all'attivo contributo della Proloco e del Gruppo Alpini, si potrà accedere a punti ristoro in cui, con l'acquisto di ticket dal valore di 5 o 10 euro, si potranno degustare pietanze della tradizione locale.

Un servizio navetta gratuito, attivo fino all'1 di notte, offerto dalla società SVAP di Charvensod, permetterà il collegamento tra il parcheggio della torre piezometrica nei pressi del Pont-Suaz e il Capoluogo.

Sarà possibile inoltre cenare presso i ristoranti Mont-Emilius, Hotel Miage e Trattoria Limonet con uno speciale menù "Traditen" al costo di 20 euro.

 

Traditén
Traditén

Allegati